draft_01

Draftbook Geberit 2012

Spazimultipli ha accolto l’invito di SignDesign di una raccolta di schizzi e idee per l’ambiente bagno che sarebbero confluite in un Draftbook voluto da Geberit.  Più che  illustrare una realizzazione o un progetto esteticamente accattivante, Multipli ha preferito condividere dei punti di vista o degli spunti di riflessione, utili a immaginare l’ambiente bagno del prossimo futuro.

La sala bagno è oggi innanzitutto un luogo di relax, dove il confort sia evocato sia nelle funzioni che nell’immagine e nel design.

Centrale è la presenza dell’acqua, elemento naturale di per sé avvolgente e uterino, che riporta ad ancestrali condizioni di benessere, ma che nelle configurazioni attuali del bagno tende a passare in secondo piano rispetto al valore estetico dei singoli pezzi (sanitari, rubinetterie, schermi e divisori), predominanti nell’immagine finale dell’ambiente.

Il concept delle suggestioni illustrate nei draft si sofferma invece sull’esperienza di fruizione. La sala da bagno è il luogo in cui gli abitanti “entrano” per liberarsi dallo stress accumulato, aspettando di trovarsi in un ambiente altro rispetto agli spazi che frequentano quotidianamente. Dove la luce, le forme, i suoni, i materiali concorrano a determinare l’immagine diafana di un confort da estraniamento.

L’acqua è predominante nella grande vasca-doccia, le forme sembrano esserne scolpite, la luce diffusa dal cielo-soffitto è regolabile in intensità e colori. Il water-bidet, che ancora nell’immaginario risulta un mero servizio al corpo da celare,  diventa invece un’occasione di rilassamento “isolato” dal resto, una sorta di uovo-utero dove rifugiarsi per prendersi cura di se stessi.

  • web1
  • web2
  • web3
  • draft_01